Consigli per Saturno Stazionario (28-29-30 Aprile 2019)

Consigli per Saturno Stazionario (28-29-30 Aprile 2019)

Saturno diventerà retrogrado il 30 Aprile 2019, ma prima di cambiare direzione, Saturno rallenterà il suo moto fino a fermarsi. Questa frenata porterà la velocità del pianeta da 100% a 0%. Ovvero Saturno diventerà “stazionario”.

Chiaramente ciò avviene da una prospettiva geocentrica.

Ogni Pianeta ha periodi diversi in cui rimane stazionario, ovvero con una velocità minore del 10%, a seconda della sua velocità naturale. Saturno è un pianeta molto lento, il più lento dei 5 visibili nel cielo. Saturno è infatti rappresentato come un anziano claudicante, che compie a fatica i suoi passi nel corteo dello zodiaco.

Così Saturno rimane stazionario per ben 3 giorni. In questi giorni sarà completamente stazionario, con velocità 0%, dalle 21:14 del 29 Aprile fino al 1:16 del 30 Aprile. Dopo di che comincerà di nuovo ad accelerare, ma questa volta in senso inverso.

Mentre un pianeta con moto normale o diretto, sta guardando al futuro, un pianeta retrogrado torna indietro, guardando al passato. Un Pianeta diretto è come il Sole. Un Pianeta Retrogrado si comporta come Rahu. Per questo i Pianeti Retrogradi sono sempre estremi, energie estreme da gestire con cura. Da ‘maneggiare con attenzione’.

D’altro canto, quando un pianeta è stazionario dà il meglio di sé, perché è considerato soddisfatto, riflessivo e quindi pacifico. Un Pianeta Stazionario si comporta così come Giove, un guru soddisfatto pronto a dare ogni benedizione a chi la chiede. Anche Saturno Stazionario diventa benevolo e disposto ad elargire gentili concessioni.

Il periodo in cui Saturno diventa stazionario, ovvero circa 3 giorni prima che diventi retrogrado (dal 28 al 30 aprile), è un momento fantastico per compiere rimedi per Saturno. Se sei in Sade Sati (controllalo qui), se hai Saturno Retrogrado nella carta (controllalo qui) oppure se semplicemente senti gli effetti di Saturno nella tua vita (pesantezza, tristezza, depressione, sofferenza, ecc..) è di grande aiuto usare questi tre giorni per soddisfare Saturno. Come? Fai qualche austerità, recita i tuoi mantra spirituali, finanzia associazioni che aiutano i poveri (come Food for Life) o gli anziani, e così via.

Quando Saturno è Stazionario è un periodo di grande splendore per praticare/iniziare un sadhana (pratica) spirituale.

Quando Saturno è stazionario possiamo sentire una profonda connessione con la tradizione della nostra terra o con la nostra tradizione spirituale. Possiamo ricordarci i maestri e la parampara (la successione maestro-discepolo) attraverso cui la conoscenza è arrivata a noi.

In questo periodo possiamo essere attratti dalla storia e cercare di capire meglio cosa è successo nel passato e come tali avvenimenti abbiano modellato il presente.

È un momento di riflessione in cui il presente diventa il focus.

Saturno è il pianeta che contamina, perciò ogni processo di purificazione fisica (posture yoga, respirazione consapevole, pulizia dell’intestino, dieta detox, panca karma, ecc..), ogni purificazione mentale (autoanalisi, mindfullness, psicologia, meditazione, mantra) e ogni purificazione spirituale (preghiera, riti sacri, letture spirituali, kirtan) hanno un maggiore effetto benefico e rinfrescante su di noi.

Che dire? Saturno è il pianeta del lavoro. Così Saturno Stazionario ci ricorda che dobbiamo fermarci, guardarci dentro e lavorare per essere la migliore versione di noi stessi.

Il significato di Oroscopo Vedico

Il significato di Oroscopo Vedico

Il Significato di Oroscopo Vedico

Ho scelto la parola “Oroscopo Vedico“. Anche se la parola “Oroscopo” è spesso (ahimé) utilizzata per definire le superficiali rubriche astrologiche che trovate in riviste e giornali. Ecco: NON è quel tipo di Oroscopo!

L’etimologia della parola viene dal latino horoscŏpus o dal greco hōroskópos. Dunque è etimologicamente formata da hṓra, che significa “ora” e dal tema di skopéō ovvero “osservo”.  Oroscopo significa “osservare l’ora (della nascita)”. Incredibile l’analogia con il nome di uno dei testi cardine dell’Astrologia Vedica chiamato Bṛhat Parāśara Horā Śāstra. Parāśara è il nome dell’autore. Bṛhat significa che l’opera è vasta. Horā Śāstra appunto significa la scienza (Śāstra) delle ore (Horā), producendo un significato analogo a quello di Oroscopo. 

Se giochiamo invece sulla parola e la dividiamo in oro-scopo, potremo dire che lo scopo dell’Astrologia è quello di trasformare il proprio karma in oro. Infatti l’obiettivo dell’Astrologia Vedica è quello di fornire una visione più profonda della nostra vita sia a livello materiale che a livello spirituale. Puoi vedere qui le varie opzioni di Stuidi AstrologiciPossiamo dire che l’evoluzione personale, attraverso lo strumento dell’astrologia, passa per 3 fasi che portano gradualmente alla situazione migliore: Conoscere, Capire e AgirePuoi leggere di più sulle 3 FASI del CAMBIAMENTO.

Risorsa Tempo

L’Astrologia Vedica può aiutare a capire e utilizzare al meglio il nostro Tempo. Il Tempo è la risorsa più importante che abbiamo. Come bravi investitori, possiamo sfruttare al meglio la risorsa Tempo, in modo che ci doni i migliori benefici. L’Astrologia Vedica può essere applicata a tutti i campi e a tutte le aree della vita. Questo perché il Tempo sottende e permea invisibilmente ogni cosa, rendendolo un fattore fondamentale nel compimento e nella riuscita delle nostre azioni. L’Oroscopo non è il trafiletto che si legge ormai in tutte le riviste. Non è qualcosa di banale e superficiale che vale per un dodicesimo (se dodici sono i Segni dello Zodiaco) della popolazione mondiale. L’Oroscopo Vedico è lo studio dettagliato del tuo Karma e soprattutto lo studio di come puoi fare il miglior uso delle tue possibilità.