Consigli per Saturno Stazionario (28-29-30 Aprile 2019)

Consigli per Saturno Stazionario (28-29-30 Aprile 2019)

Saturno diventerà retrogrado il 30 Aprile 2019, ma prima di cambiare direzione, Saturno rallenterà il suo moto fino a fermarsi. Questa frenata porterà la velocità del pianeta da 100% a 0%. Ovvero Saturno diventerà “stazionario”.

Chiaramente ciò avviene da una prospettiva geocentrica.

Ogni Pianeta ha periodi diversi in cui rimane stazionario, ovvero con una velocità minore del 10%, a seconda della sua velocità naturale. Saturno è un pianeta molto lento, il più lento dei 5 visibili nel cielo. Saturno è infatti rappresentato come un anziano claudicante, che compie a fatica i suoi passi nel corteo dello zodiaco.

Così Saturno rimane stazionario per ben 3 giorni. In questi giorni sarà completamente stazionario, con velocità 0%, dalle 21:14 del 29 Aprile fino al 1:16 del 30 Aprile. Dopo di che comincerà di nuovo ad accelerare, ma questa volta in senso inverso.

Mentre un pianeta con moto normale o diretto, sta guardando al futuro, un pianeta retrogrado torna indietro, guardando al passato. Un Pianeta diretto è come il Sole. Un Pianeta Retrogrado si comporta come Rahu. Per questo i Pianeti Retrogradi sono sempre estremi, energie estreme da gestire con cura. Da ‘maneggiare con attenzione’.

D’altro canto, quando un pianeta è stazionario dà il meglio di sé, perché è considerato soddisfatto, riflessivo e quindi pacifico. Un Pianeta Stazionario si comporta così come Giove, un guru soddisfatto pronto a dare ogni benedizione a chi la chiede. Anche Saturno Stazionario diventa benevolo e disposto ad elargire gentili concessioni.

Il periodo in cui Saturno diventa stazionario, ovvero circa 3 giorni prima che diventi retrogrado (dal 28 al 30 aprile), è un momento fantastico per compiere rimedi per Saturno. Se sei in Sade Sati (controllalo qui), se hai Saturno Retrogrado nella carta (controllalo qui) oppure se semplicemente senti gli effetti di Saturno nella tua vita (pesantezza, tristezza, depressione, sofferenza, ecc..) è di grande aiuto usare questi tre giorni per soddisfare Saturno. Come? Fai qualche austerità, recita i tuoi mantra spirituali, finanzia associazioni che aiutano i poveri (come Food for Life) o gli anziani, e così via.

Quando Saturno è Stazionario è un periodo di grande splendore per praticare/iniziare un sadhana (pratica) spirituale.

Quando Saturno è stazionario possiamo sentire una profonda connessione con la tradizione della nostra terra o con la nostra tradizione spirituale. Possiamo ricordarci i maestri e la parampara (la successione maestro-discepolo) attraverso cui la conoscenza è arrivata a noi.

In questo periodo possiamo essere attratti dalla storia e cercare di capire meglio cosa è successo nel passato e come tali avvenimenti abbiano modellato il presente.

È un momento di riflessione in cui il presente diventa il focus.

Saturno è il pianeta che contamina, perciò ogni processo di purificazione fisica (posture yoga, respirazione consapevole, pulizia dell’intestino, dieta detox, panca karma, ecc..), ogni purificazione mentale (autoanalisi, mindfullness, psicologia, meditazione, mantra) e ogni purificazione spirituale (preghiera, riti sacri, letture spirituali, kirtan) hanno un maggiore effetto benefico e rinfrescante su di noi.

Che dire? Saturno è il pianeta del lavoro. Così Saturno Stazionario ci ricorda che dobbiamo fermarci, guardarci dentro e lavorare per essere la migliore versione di noi stessi.

Transito di Mercurio Retrogrado (5 Marzo/28 Marzo 2019) – Rimedi e Consigli

1

I Pianeti che diventano Retrogradi nel cielo sono degni d’attenzione, in quanto hanno un potente influsso su di noi, sul nostro modo di vivere e sui nostri sensi. Infatti, i Pianeti retrogradi hanno il potere di sbilanciare i nostri Chakra e mandare in subbuglio i nostri sensi. Anche se non hai Pianeti Retrogradi nella tua Carta Natale puoi sentirli in te quando questi transitano nel cielo.

Sapere quando i Pianeti Retrogradi transitano nel cielo, ci permette di essere più cauti nelle nostre scelte ed evitare di lasciarci prendere dalle potenti energie che ci sono nell’aria.

Quando Mercurio sarà Retrogrado?

Mercurio diventerà retrogrado tre volte nel 2019:

  • dal 5 Marzo al 28 Marzo 2019;
  • dall’8 Luglio all’1° Agosto 2019;
  • e dal 31 Ottobre al 20 Novembre 2019.

Calendario Pianeti Retrogradi

Cosa comporta?

Il Transito di Mercurio Retrogrado nel cielo è un periodo di tempo di circa 24 giorni in cui stare molto attenti. Come? Mercurio tenderà a ribaltare gli indicatori naturali che regge. Per questo puoi aspettarti:

  • problemi nelle comunicazioni interpersonali;
  • i viaggi possono avere ritardi o imprevisti;
  • dispute sui Social media (occhio a Facebook, Instagram, ecc…);
  • malfunzionamenti di computer, cellulari, internet;
  • problemi con la tecnologia in generale;
  • può spingerti a prendere decisioni impulsive (che poi possono rivelarsi inconsistenti quando passa il transito)
  • può causare stress e pressioni a lavoro;
  • non è un buon periodo per gli investimenti;
  • puoi sentirti instabile e perdere il radicamento e la connessione con le tue radici.

Non significa che la tua vita si deve fermare! Ma che bisogna stare molto attenti a non offendere gli altri, e a non accettare le loro offese. Lasciamo le decisioni a quando il transito finirà.

L’Astrologia Vedica ci insegna che c’è un tempo per ogni cosa. Il tempo ha una qualità e non possiamo fare altro che armonizzarci al suo ritmo. Di sicuro non sarà il tempo ad armonizzarsi a noi!

Ecco, Mercurio Retrogrado richiama un tempo per sviluppare tolleranza, comprensione ed empatia verso gli altri.

Il Transito di Mercurio Retrogrado

Sei nato con Mercurio Retrogrado?

Se nella tua Carta Natale hai Mercurio Retrogrado, puoi sentire questi effetti enfatizzati. Puoi Calcolare i tuoi Pianeti Retrogradi da questo mio articolo. In tal caso presta la massima attenzione a questo transito, rimanda le scelte importanti soprattutto quelle che coinvolgono: comunicazione, viaggi, appuntamenti e lavoro.

Mercurio regge l’elemento Terra e il Muladhara chakra. Nel transito di Mercurio Retrogrado le energie legate alla tua stabilità saranno messe alla prova.

Mercurio Stazionario

Circa un giorno prima e un giorno dopo rispetto alla sua retrogradazione, Mercurio diventa Stazionario. Questo è un momento molto positivo, perché il Pianeta diventa fisso come le stelle del firmamento. Mercurio Stazionario prende così una natura Sattvika, virtuosa, pacifica, liberata.

Segna nel Calendario quindi le date del:

  • 4 Marzo 2019
  • 29 Marzo 2019
  • 8 Luglio 2019
  • 2 Agosto 2019
  • 1° Novembre 2019
  • 21 Novembre 2019

Mercurio Combusto

Quando un pianeta sta troppo vicino al Sole, viene Combusto. La combustione indica che – da un punto di vista materiale – gli indicatori delle case rette dal pianeta vengono bruciate. Il Sole è il re del cielo e, quando è sul suo trono, non permette a nessun altro corpo celeste di essere visibile.

Quando un Pianeta Retrogrado è Combusto ciò causa una grande purificazione karmica. Nel caso di Mercurio Retrogrado Combusto è la comunicazione che viene purificata. Può essere che salgano al pettine dei nodi nelle relazioni in cui verranno finalmente dette cose che non sono mai state dette. E questo avrà un grande beneficio a livello spirituale. Attenzione sempre alla modalità, all’intensità e alla forza incontrollabile del Pianeta Retrogrado. Fai in modo che il bruciare del karma non bruci anche le tue relazioni.

Quindi un’altra cosa a cui dobbiamo stare attenti è quando Mercurio Retrogrado entra nella zona di combustione del Sole.

Primo Transito di Mercurio Retrogrado

Il primo transito di Mercurio Retrogrado quest’anno va dal 5 Marzo al 28 Marzo 2019.

  • 4 Marzo Mercurio sarà Stazionario in Pesci, segno in cui è in debilitazione.
  • 5 Marzo Mercurio diventa retrogrado è il giorno della Luna Nuova e il giorno chiamato maha-Śiva-rātri.

Il Transito di Mercurio Retrogrado 2

Maha-Śiva-rātri è la grande notte di Śiva. In questo giorno, che ricorre ogni anno, si festeggia Śiva attraverso un digiuno purificatore. Śiva in cambio rimuove tutti i veleni dal corpo e dalla mente. Un buon modo per iniziare questo periodo di Transito di Mercurio Retrogrado!

Infatti, Śiva durante l’ancestrale Frullamento dell’Oceano di Latte – metafora del processo meditativo – bevette il veleno Halāhala che uscì fuori dal processo di zangolatura (meditazione). In questo modo salvò tutti i presenti. Questa storia è narrata nel Canto 8 del Bhāgavata Purāṇa. In particolare, in questa giornata, è di grande auspicio leggere il Capitolo 8.7 che racconta proprio l’episodio in cui Śiva salvò l’universo bevendo il veleno.

  • Mercurio sarà in Pesci (calcolo siderale) dal 5 Marzo al 15 Marzo. In Pesci, Mercurio è in Debilitazione. Un Pianeta Retrogrado e in Debilitazione si comporta come se fosse in Esaltazione. Ciò lo rende incredibilmente forte e rende il primo periodo più positivo ed evolutivo perché un Pianeta in esaltazione tende ad essere più in virtù. Ma, c’è una altra cosa che dobbiamo considerare…
  • Infatti Mercurio Retrogrado entra nella zona di combustione del Sole dal 7 Marzo al 22 Marzo. Nella parte dal 7 Marzo al 15 Marzo Mercurio Retrogrado si lancia verso il Sole per poi allontanarsi da esso fino al 22 Marzo. Mercurio Retrogrado sarà Combusto per quasi tutta la durata della retrogradazione.
  • 15 Marzo Mercurio tornerà in Acquario dove passerà la restante retrogradazione. In questa fase gli effetti saranno più intensi non beneficiando del paradigma precedente (debilitazione + retrogrado = esaltazione). Può essere il periodo più intenso.
  • 22 Marzo Mercurio uscirà dalla zona di combustione del Sole, dando un nuovo respiro.
  • 28 Marzo Mercurio sarà nuovamente Stazionario in Acquario. Creando un momento particolarmente positivo prima di tornare a muoversi in modo diretto.

Il consiglio è quello di meditare ogni giorno e stare in guardia. Stai attento a cosa decidi, non avere fretta e sii tollerante con chi ti circonda.

Il significato di Oroscopo Vedico

Il significato di Oroscopo Vedico

Il Significato di Oroscopo Vedico

Ho scelto la parola “Oroscopo Vedico“. Anche se la parola “Oroscopo” è spesso (ahimé) utilizzata per definire le superficiali rubriche astrologiche che trovate in riviste e giornali. Ecco: NON è quel tipo di Oroscopo!

L’etimologia della parola viene dal latino horoscŏpus o dal greco hōroskópos. Dunque è etimologicamente formata da hṓra, che significa “ora” e dal tema di skopéō ovvero “osservo”.  Oroscopo significa “osservare l’ora (della nascita)”. Incredibile l’analogia con il nome di uno dei testi cardine dell’Astrologia Vedica chiamato Bṛhat Parāśara Horā Śāstra. Parāśara è il nome dell’autore. Bṛhat significa che l’opera è vasta. Horā Śāstra appunto significa la scienza (Śāstra) delle ore (Horā), producendo un significato analogo a quello di Oroscopo. 

Se giochiamo invece sulla parola e la dividiamo in oro-scopo, potremo dire che lo scopo dell’Astrologia è quello di trasformare il proprio karma in oro. Infatti l’obiettivo dell’Astrologia Vedica è quello di fornire una visione più profonda della nostra vita sia a livello materiale che a livello spirituale. Puoi vedere qui le varie opzioni di Stuidi AstrologiciPossiamo dire che l’evoluzione personale, attraverso lo strumento dell’astrologia, passa per 3 fasi che portano gradualmente alla situazione migliore: Conoscere, Capire e AgirePuoi leggere di più sulle 3 FASI del CAMBIAMENTO.

Risorsa Tempo

L’Astrologia Vedica può aiutare a capire e utilizzare al meglio il nostro Tempo. Il Tempo è la risorsa più importante che abbiamo. Come bravi investitori, possiamo sfruttare al meglio la risorsa Tempo, in modo che ci doni i migliori benefici. L’Astrologia Vedica può essere applicata a tutti i campi e a tutte le aree della vita. Questo perché il Tempo sottende e permea invisibilmente ogni cosa, rendendolo un fattore fondamentale nel compimento e nella riuscita delle nostre azioni. L’Oroscopo non è il trafiletto che si legge ormai in tutte le riviste. Non è qualcosa di banale e superficiale che vale per un dodicesimo (se dodici sono i Segni dello Zodiaco) della popolazione mondiale. L’Oroscopo Vedico è lo studio dettagliato del tuo Karma e soprattutto lo studio di come puoi fare il miglior uso delle tue possibilità. 

Compatibilità – comprendere e aumentare l’armonia con le persone attorno a noi

Compatibilità – comprendere e aumentare l’armonia con le persone attorno a noi.

Non tutti stanno con tutti

Il dizionario Treccani, alla voce compatibilità, descrive il termine come: l’esser compatibile; cose che possono stare insieme, che si possono accordare. Il principio cardine alla base di questo: non tutti possono stare con tutti. Non tutti riescono a trovare un comune accordo, non tutti riescono a convivere, a spartire lo stesso ambiente.

Probabilmente hai sperimentato di trovarti a tuo agio con una persona e, invece, trovarti a disagio con un’altra. Con alcune persone trovi una comprensione profonda fin da subito e con altre, non importa da quanto tempo vi conoscete, non vi capirete mai. Questo succede in ogni ambito della vita.

Altre volte le cose sono più complesse: ti senti inizialmente attratto e in simpatia con una persona, ma poi scopri che non hai niente da spartire con questa. O, al contrario, qualcuno che a pelle non ti piaceva, conoscendolo meglio, diventa il tuo migliore amico.

L’armonia musicale

Facciamo una metafora musicale: se suono in tonalità di Do, ci sono delle note del pianoforte che risulteranno armoniche e delle note che risulteranno disarmoniche. Do, Mi e Sol, che costituiscono l’accordo di Do maggiore, sono incredibilmente compatibili. Mentre Do# e Sol# risulteranno molto disarmonici. Non che le note di Do# e Sol# sono sbagliate, sono semplicemente incompatibili e disarmoniche con la scala di Do. Mentre le stesse note Do# e Sol# sono in armonia fra loro e con le note della scala di Do#, in cui Do e Sol non troverebbero il loro spazio.

image008-605x115

Così la compatibilità è strettamente connessa all’armonia che due o più persone generano quando sono insieme e interagiscono fra di loro.

Realtà e immagine della realtà

indexLa vita è più complessa di quello che sembra, perché abbiamo a che fare non solo con la realtà ma anche con l’immagine della realtà. La realtà, chiaramente, è ciò che è vero, reale e oggettivo. Mentre l’immagine della realtà – in sanscrito chiamata Maya e, in particolare in termini astrologici, Arudha – rappresenta ciò che soggettivamente osserviamo. Questa osservazione soggettiva è distorta dalle nostre percezioni, dai nostri condizionamenti e dal nostro ego. A causa di questo, il più delle volte non vediamo l’altro così com’è, ma vediamo un’immagine che non è vera. Questo importante concetto rende ancora più complesse le interazioni umane.

Tutti abbiamo sperimentato l’innamoramento. Nell’innamoramento c’è una fase di idealizzazione del partner. In questa idealizzazione vengono proiettati tutti i propri desideri o, a volte, tutte le proprie paure. La persona viene vista attraverso queste lenti. L’innamoramento non è amore, bensì una tempesta ormonale che distorce la visione, rendendo l’esperienza della coppia extra-ordinaria. Mediamente i sintomi di questa ebbrezza durano tra i 12 e i 18 mesi, mentre per i più “fortunati” possono arrivare fino a 3 anni.

amare-le-coincidenze

Post innamoramento

Dopo l’innamoramento pensiamo che il partner è cambiato, non è più lo stesso. Questo è il modo in cui funziona la mente, nella quale si proietta l’immagine della realtà, che ci fa vedere la causa di tutto all’esterno di noi. Perché in realtà quello che è cambiato è la nostra percezione del partner, non il partner di per sé. L’immagine ideale che abbiamo generato e contemplato nella nostra mente è cambiata.

Durante il periodo dell’innamoramento, che distorce la nostra visione dell’altro e altera il nostro umore, rendendolo eccitato ed ebbro, sarebbe meglio non fare scelte importanti come: sposarsi, cambiare lavoro, cambiare residenza o quant’altro. Questo perché non sappiamo esattamente chi abbiamo davanti: ciò che vediamo è solo l’immagine dell’altro, che ci appare molto più attraente di quello che sarebbe altrimenti.

La relazione reale inizia, invece, quando passa l’effetto della “droga”.

health-1

Seppur l’innamoramento abbia lo scopo in natura di congiungere due persone per creare un nuovo nucleo familiare, l’innamoramento non garantisce per niente la durata e il successo della relazione.

Vedere con gli occhi dell’Astrologia

Con l’astrologia vedica si può vedere oltre l’Arudha, l’immagine dell’altro, e vedere se c’è un’effettiva compatibilità. Questo risulta molto utile per avere un consiglio oggettivo e poter iniziare a conoscere l’altro, essendo preparati al momento in cui l’innamoramento finirà e ci si troverà davanti alla dura realtà: le relazioni non sono fatte per ottenere piacere dall’altro. Ognuno ha il suo ego e una necessità insaziabile di piacere. L’innamoramento dà l’illusione che il partner (infinitesimo) possa darci tutto il piacere (infinito) che ci serve, ma questa “immagine della realtà” dura poco. Solo la nostra connessione con l’anima e con l’Assoluto, possono darci quel piacere infinito – ma questo è un altro discorso.

occhio.jpg

Responsabilità

Le relazioni che durano sono basate sulla responsabilità, sulla cura, sul compromesso e, spesso, richiedono grande sacrificio da ambo le parti.

Sfortunatamente chi è innamorato vede l’altro come partner ideale e pensa che questo stato di ebbrezza durerà per sempre nella coppia. E così dopo 12-18 mesi, ci si trova davanti un’altra persona, non più divinamente perfetta, ma con dei difetti, a volte, addirittura intollerabili.

Scopo della Compatibilità

La compatibilità in Astrologia Vedica – o almeno nel mio approccio – non ha lo scopo di dirti in modo categorico se puoi stare o no con una persona, ma di farti capire meglio con chi stai e come puoi lavorare sulla relazione per soddisfare il tuo partner e te stesso, come la relazione può migliorare, quali sono i punti deboli e i punti forti dell’unione.  La compatibilità astrologica può aiutarti a comprendere meglio il tuo partner e la tua relazione.

Non solo coppia

Quando si parla di compatibilità, in linguaggio astrologico, spesso si considera solo la compatibilità di coppia. In realtà il tema della compatibilità si estende a tutti gli esseri umani, quando entrano in interazione l’uno con l’altro. Quindi si può estendere tra familiari: compatibilità figlio/genitori e genitori/figli, compatibilità tra fratelli, compatibilità coi vostri suoceri, compatibilità tra amici, compatibilità coi colleghi di lavoro, compatibilità col tuo boss, e così via. Praticamente ogni interazione umana richiede un certo grado di compatibilità, che diventa via via più importante quanto noi abbiamo una relazione più vicina e continua con l’altro in questione.

Quindi compatibilità, nello studio delle stelle, non significa sapere solo se sono compatibile o meno con un altro, ma significa anche la ricerca di ciò che mi può rendere compatibile con la persona, attraverso una maggiore comprensione e accettazione delle diversità.

Famiglia e Lavoro

La famiglia è uno dei luoghi più importanti della nostra sfera affettiva. Ad esempio, se la situazione con vostro figlio è molto accesa, la compatibilità può aiutarvi a comprendere cosa sbagliate nell’approccio e cosa potete fare per creare un rapporto più limpido e sereno. Lo stesso discorso si può estendere alle interazioni tra tutti i membri della famiglia, agli amici e ai gruppi a cui apparteniamo.

L’ambiente lavorativo è uno dei luoghi in cui molti di noi passano una grande parte della loro giornata. Se le relazioni sono sane e non conflittuali, sicuramente la giornata lavorativa passerà in modo più sereno. Se la relazione con il capo è buona, sicuramente avremo pochi problemi a lavoro.

Oppure immaginate di voler iniziare un lavoro in proprio con un amico…Siete sicuri di essere compatibili a livello lavorativo? Riuscirete ad essere cooperativi, ad avere gli stessi obiettivi e gli stessi valori?

Dimmi con chi vai….

A volte possiamo scegliere di stare solo con le persone compatibili e di lasciare stare le persone incompatibili, a patto che riusciamo a capire cosa è vero e cos’è, invece, l’immagine della realtà. L’astrologia vedica ci può aiutare a capire chi è realmente compatibile o incompatibile, al di là dell’immagine.

Spessissimo, invece, siamo costretti a stare con persone che sono incompatibili, siano essi nel nostro gruppo sociale, nella nostra famiglia o nel nostro posto di lavoro. In questo caso, l’Astrologia Vedica può aiutarci a comprendere meglio la situazione e come riuscire a renderla più compatibile possibile, cercando di focalizzarci su ciò che può essere un punto di forza nella relazione e imparare ad accettare e trasformare i punti deboli.