26 Dicembre 2019: Eclissi Anulare del Sole

un’eclissi che aprirà le porte del tuo mondo interiore facendoti vincere l’oscurità della GUERRA 

Bhagavad Gītā Yoga, Parampara Yoga, Tapasvi Yoga sono speciali combinazioni che spingono verso una introspezione e la risoluzione delle domande esistenziali. Un’eclissi favorevole per chi cerca l’essenza della vita.

Le 2 eclissi: una per natale e una per il nuovo anno

Nel cielo di Dicembre 2019 e Gennaio 2020 avremo due eclissi:

  • Il 26 Dicembre 2019 ci sarà un'Eclissi Solare Anulare.

    L'orario in cui l'Eclissi Solare sarà attiva nel globo è dalle 3:30 alle 9:05.

    Non sarà visibile in Italia, ma l'eclissi solare ha un effetto anche nelle zone in cui non è visibile, anche se in proporzione minore.

    Qui sotto il video delle zone che saranno coperte dall'ombra dell'eclissi. 👇👇
  • La notte del 10 Gennaio 2020 ci sarà un'Eclissi Lunare Penombrale.

    Questa sarà visibile in gran parte del globo.

    L'orario in cui l'Eclissi Lunare sarà attiva nel globo è dalle 18:07 (del 10 Gennaio) alle 22:12 (del 10 Gennaio).

    Qui sotto il video delle zone che saranno coperte dall'ombra dell'eclissi. 👇👇

Durante questi periodi devi proteggerti affinché la tua mente non assorba l’energia negativa e ottenebrante dell’eclissi. 

Ti spiegherò come…

Che influenza ha un'eclissi?

Un’eclissi sia che sia visibile o no, ha un effetto su tutto il mondo

A livello mondiale l’eclissi manifesta il suo effetto nel mese precedente e nei sei mesi successivi all’evento.

Quindi dobbiamo osservare cosa accade nel mondo da fine novembre 2019 fino a giugno 2020.

Soprattutto teniamo d’occhio le zone in cui le eclissi solari sono state visibili. 

Ma non solo! 

L’influenza che l’eclissi ha sul mondo dipende da tanti fattori: 

  • l’Ascendente dell’eclissi
  • la Nakṣatra implicata (Mula)
  • gli aspetti e le congiunzioni che i pianeti hanno con l’eclissi
  • il mese vedico in cui accade l’eclissi e il cammino del Sole Uttarāyana o Dakṣināyana (per noi Dakṣināyana)
  • il Segno in cui l’eclissi si manifesta (Sagittario/Gememelli)
  • le direzioni in cui l’eclissi è visibile
  • la durata e la magnitudine dell’eclissi
  • la parte del giorno/notte (divisa in sette) in cui l’eclissi inizia, raggiunge il picco e finisce

combinazione per avere l'eclissi

Nella Carta Astrologica Vedica, l’eclissi è indicata dalle seguenti combinazioni:

  • la congiunzione del Sole e della Luna (ovvero una Luna Nuova) nell’asse dei Nodi Lunari (Rāhu o Ketu) forma un’Eclissi Solare. Come accade nell’eclissi del 2 luglio (Carta Astrologica a Sinistra).
  • l’opposizione del Sole e della Luna (ovvero una Luna Piena) nell’asse dei Nodi Lunari (Rāhu e Ketu) forma un’Eclissi Lunare. Come accade nell’eclissi del 16-17 luglio. (Carta Astrologica a destra).

Quindi le nostre due eclissi “natalizie” sono costituite da un’eclissi Solare Anulare e una Lunare Penombrale.

classificazione delle eclissi per varahamira

Varāhamihira – matematico, astronomo e astrologo indiano del VI secolo d.C. – nel suo testo Bṛhat Saṃhitā descrive 10 tipi di eclissi che sono relative alle caratteristiche e al movimento dell’ombra:

  • Savya (sinistra a destra), eclissi parziale
  • Apasavya (destra a sinistra), eclissi parziale​
  • Grasana (fagocitata), eclissi parziale​
  • Leha (leccare), eclissi totale​
  • Nirodha (imprigionata), eclissi totale​
  • Avamardana (opprimente), eclissi totale​
  • Tamontya (scura ai bordi), eclissi totale​
  • Madhyama-tamas (oscurità nel centro), eclissi anulare
  • Āghrāta è l’eclissi penumbrale​
  • Āroha (ascendente) è un’eclissi susseguita da un’ulteriore copertura (dovuta a fenomeni metereologici) ​

Considera che, per ovvie ragioni, le eclissi possono essere un mix di queste categorie.

Ognuna di queste è descritta nel capitolo cinque della Bṛhat Saṃhitā nei versi dal 43 al 52.

rahu vuole ingoiare il sole

Le eclissi muovono il mondo, muovono i grandi avvenimenti. Ma allo stesso tempo le eclissi hanno una grande influenza su di noi

Durante l’eclissi, il Sole – che rappresenta la vita, l’anima, i leader politici, il padre, il successo – viene oscurato dal lato oscuro della Luna, il nodo lunare chiamato Rahu. Rahu è rappresentato da una testa, piena di desideri, senza corpo. Acerrimo nemico del Sole, nell’immaginario vedico, Rahu prova ad inghiottire l’energia solare, senza poterla mai digerire. 

L’assenza di luce, l’oscurità, porta periodi di transizione estremi come la nascita (nel ventre materno la luce è completamente oscurata) e la morte. Ogni cambiamento, ogni trasformazione, è una coppia di opposti: qualcosa muore e qualcosa nasce

Solo l’Atma, il sé, rimane immune dalla dualità – essendo di natura eterna e immutabile – proprio come il Sole non può essere in definitiva ucciso da Rahu, ma solo momentaneamente coperto. Questa metafora lascia intravedere le enormi possibilità spirituali dell’eclissi.

Ma da una prospettiva materiale, l’effetto dell’eclissi è difficilmente positivo e necessita di rimedi.

con l'eclissi è meglio stare fermi

L’effetto dell’eclissi può essere sentito fino a diverse settimane prima dell’evento, e perdura per almeno sei mesi dopo. 

Ok, l’eclissi ha un’influenza a livello mondiale, ma anche a livello personale. 

L’influenza personale dipende dalla tua Carta Natale e se alcuni tuoi Pianeti o Case fondamentali sono connessi all’eclissi. 

In tal caso quelle aree della vita possono ricevere un influsso importante. 

Ti sei preparato come si deve?

Una cosa fondamentale: non prendere decisioni importanti nei seguenti giorni:

  • 10 giorni prima dell’eclissi di Sole ovvero dal 16 Dicembre al 26 Dicembre 2019
  • 3 giorni prima dell’eclissi di Luna ovvero dal 7 Gennaio al 10 Gennaio 2020

Perché la mente può essere completamente ottenebrata da Rahu e le tue scelte possono portare a situazioni spiacevoli. 

Puoi pensare, progettare (sulla carta), fare brainstorming, ma non iniziare niente, almeno fino a quando l’eclissi non lo permette. 

Le cose che facciamo prima dell’eclissi tendono a fallire. Non iniziare nuovi progetti. 

Evita di litigare con chi ti circonda, rimanda qualunque chiarimento o rottura col tuo partner. 

Non prendere sul serio le negatività nelle relazioni, aspetta che passi l’eclissi. 

Passerà te lo assicuro! 

Rāhu amplifica e ingigantisce i problemi portandoli all’estremo. 

Le relazioni che si rompono nelle vicinanze dell’eclissi portano problemi a lungo termine.

In ogni caso anche tu puoi cavalcare l’energia dell’eclissi, a patto che sali sulla nave giusta: i mantra, il digiuno e le preghiere.

l'eclissi solare anulare del 26: trova la radice del problema

L’eclissi del 26 Dicembre 2019 è un’eclissi Solare Anulare quindi Madhyama-tamas (oscurità nel centro). 

Dobbiamo differenziare il risultato in materiale e spirituale.

Materialmente parlando l’eclissi anulare affligge le persone che si situano nelle zone centrali delle aree in cui l’eclissi sarà visibile. 

Da un punto di vista globale creerà un forte sentimento di paura generale e questo creerà problemi allo stomaco

Quindi è molto importante trovare una centratura personale in modo da gestire lo stress e, d’altra parte, coltivare una buona alimentazione.

Spiritualmente parlando: l’Eclissi Solare Anulare mostra come Rahu (l’ignoranza, l’illusione) non possa mai ingoiare la conoscenza e la virtù manifestate dal Sole. 

La luce dell’anello non può essere oscurata neanche nel punto di maggiore forza dell’eclissi.

Questo indica una rinascita spirituale e una nuova energia di trasformazione globale che, tollerando gli ostacoli materiali, stimolerà sempre più le persone a intraprendere un percorso di auto-consapevolezza (individualmente e collettivamente).

Questo è confermato da altri importanti fattori che vedremo a breve.

L’Eclissi avverrà nella costellazione della Luna chiamata Mula Nakṣatra

Il simbolo di Mula è una Radice. Per entrare in profondità nei misteri della vita abbiamo bisogno di scoprire le radici. 

Così Mula indica una persona che ha un desiderio ardente di conoscere la Verità. Questo desiderio nasce da una sincerità ardente di trovare l’essenza delle cose.

Allo stesso tempo Mula indica situazioni che intrappolano e limitano. Mula crea situazioni che mostrano un cambiamento repentino di fortuna.

Dopotutto è proprio la dualità di questo mondo (gioia/dolore, successo/insuccesso, caldo/freddo, fama/infamia, ricco/povero, …) che spingono la persona inquisitiva a farsi importanti domande esistenziali.

Domande che possono portare ad un cammino spirituale verso la liberazione, Mokṣa.

Ketu (il Nodo Lunare Sud) è l’indicatore di Mokṣa, nonché il reggente di Mula Nakṣatra.

Questo ci rivela le intenzioni di questa eclissi: portare le persone in un percorso di auro-realizzazione. 

Qui non parliamo di una “religione”. La religione può non essere vissuta come Mula Nakṣatra vorrebbe. A volte può essere superficiale. 

Ma Mula vuole andare nelle profondità della vita e trovare le radici da cui nasce ogni cosa.

Qui parliamo di una profonda ricerca metafisica. 

Questo cambiamento spirituale sarà percepibile in tutto il mondo. 

Anche se l’Eclissi Anulare sarà visibile con diverse gradazioni.

L’eclissi anulare nella sua totalità (100%) sarà visibile nell’India del Sud, Sri Lanka, Malesia, Indonesia, Oman e in parte dell’Arabia Saudita.

Vedranno un’Eclissi Parziale gran parte del Medio Oriente, Pakistan, India, Nepal, Bangladesh, Thailandia, Cambogia, Vietnam, Malesia, Indonesia e Filippine.

un'eclissi con 3 speciali congiunzioni e tanti "yoga"

L’eclissi del 26 Dicembre 2019 avverrà in Sagittario, nella costellazione di Mula.

Quindi attenzione particolare a chi ha:

  • Segno, Ascendente o Luna in Gemelli/Sagittario
  • Luna o Ascendente in Mula Naksatra

Quindi se hai queste combinazioni nella tua Carta Natale devi stare particolarmente attento in questo periodo e proteggerti attraverso mantra specifici durante l’eclissi.

La congiunzione Sole+Luna avviene proprio in Sagittario, un segno bellicoso che ha sempre l’arco in mano. 

L’eclissi avviene dal lato Ketu che, come vedremo, accentua lo scopo spirituale dell’eclissi.

Nell’immagine sopra, Sagittario è evidenziato in Giallo.

Puoi vedere la presenza di Ketu, del Sole e della Luna che ovviamente sono le condizione per cui l’Eclissi si manifesta.

Quindi possiamo dire che Sole, Luna e Ketu rappresentano l’Eclissi stessa.

Insieme a questa triade abbiamo Mercurio, Giove e Saturno.

Mercurio è il Pianeta della comunicazione. 

Quindi il mio primo consiglio è stai attento a come ti esprimi in famiglia.

In particolare presta attenzione a come ti esprimi perché siamo proprio nel periodo delle feste natalizie e una parola di troppo può rovinare le tue ferie.

Giove è il pianeta più benefico e promette di attenuare tutti gli effetti dell’eclissi, a patto che si coltivi la propria crescita spirituale. 

Saturno invece vuole mettere distanze e non ha paura della sofferenza. Come ormai sai: è un insegnante all’antica che non ha paura di usare la bacchetta.

Questi 6 corpi celesti in Sagittario creano numerose combinazioni. In sanscrito queste combinazioni sono chiamati “Yoga”. 

C’è da stupirsi di come tali Yoga descrivano l’energia “estremizzata” di questa Eclissi:

  • Da una parte il grande potenziale spirituale
  • Dall’altra una grande instabilità sul piano materiale

Vediamole insieme (senza considerare Sole e Luna che sono già “impegnati” nell’Eclissi):

  • Śula Yoga: Quando tutti i pianeti sono in sole 3 Case (senza considerare Rahu e Ketu). Śula significa tridente ed è l'arma distruttiva di Śiva. Questo tridente ruota intorno a Sagittario, indicando una concentrazione di energie in questo Segno. Le altre due punte sono in Capricorno con Venere e in Scorpione con Marte. Lo scopo spirituale di Śiva è quello di rimuovere il tamas (l'oscurità) che nasce dal "falso-ego".
  • Sannyasa Yoga: quando due pianeti stanno in un Segno è chiamato congiunzione. Quando ce ne sono 3 è chiamata discussione. Quando ce ne sono 4 è un caos. Quando ce ne sono 6 la situazione diventa alquanto instabile e ingestibile. Così la persona vuole scappare via (e diventare sannyasi) perché non vede altre soluzioni.
  • Brahma Yoga: è la congiunzione tra Giove e Saturno. Mostra una grande energia creativa e l'opportunità di fare cose importanti (ovviamente su un piano di coscienza altro, visto il piano di questa Eclissi).
  • Tapasvi Yoga: è la congiunzione di Saturno e Ketu che richiama l'attenzione al Tapasya, ovvero all'ascesi. Cos'è l'ascesi? In poche parole è il compiere attività volte all'elevazione e all'armonizzazione tra i nostri livelli antropologici: corpo-mente-spirito. Quando c'è un Tapasvi Yoga abbiamo due possibilità: cogliere il messaggio di Saturno (ascesi) o subire Saturno (saremo costretti a fare austerità).
  • Parampara Yoga: è la congiunzione di Giove e Ketu. Indica l'importanza di seguire un percorso sotto la guida di maestri, in una tradizione.
  • Parampara Yoga: è la congiunzione di Giove e Ketu. Indica l'importanza di seguire un percorso sotto la guida di maestri, in una tradizione autentica.
  • Bhagavad Gītā Yoga: è la congiunzione di Giove e Mercurio. Una combinazione molto interessante e che è la chiave interpretativa per leggere in modo olistico questa eclissi.

bhagavad Gītā yoga: maestro e discepolo sul campo di battaglia

Ti ho spiegato che Sagittario è il Campo di Battaglia della Carta Natale. 

Il Segno Sagittario è rappresentato da un uomo su un cavallo da guerra, che ha in mano un arco pronto a scoccare una freccia.  

Così Sagittario rappresenta Kurukṣetra, il campo in cui è avvenuta la grande battaglia epica del Mahābhārata.

Abbiamo visto come in questo Campo ci siano tante forze in gioco. Ci sono eserciti pronti a combattere.

Perché vogliono combattere?

Ce lo spiega Mula: vogliono arrivare alla radice del problema. 

In questo Campo di Kurukṣetra (chiamato anche Dharmakṣetra, la terra della giustizia) due Pianeti stanno parlando fra di loro: Giove e Mercurio.

Giove (in sanscrito Guru) è il maestro mentre Mercurio (Budha) è il discepolo.

La congiunzione di Giove e Mercurio è chiamato Bhagavad Gītā Yoga proprio perché i due Pianeti rappresentano Kṛṣṇa (Giove) e Arjuna (Mercurio).

Kṛṣṇa (Giove) raccontò l’essenza spirituale (Mula, Ketu) della Bhagavad Gītā (Giove+Mercurio) ad Arjuna (Mercurio) sul Campo di Battaglia di Kurukṣetra (Sagittario).

Arjuna era in una profondissima crisi (Mercurio afflitto da Saturno e Ketu) e si affidò a Kṛṣṇa (Giove) per ricevere istruzioni.

Arjuna era così afflitto che avrebbe voluto lasciare il campo di battaglia (Sagittario) per andare a vivere come un eremita nella foresta (Tapasvi Yoga e Sannyasi Yoga).

Ma Kṛṣṇa (Giove) attraverso l’arma della conoscenza (Śula Yoga) tagliò le tenebre dell’ignoranza e diede ad Arjuna (Mercurio) una nuova visione.

Così Kṛṣṇa (Giove) iniziò una nuova successione disciplica (Parampara Yoga) insegnando una conoscenza spirituale che è accessibile anche ai giorni nostri: la Bhagavad Gītā

(QUI trovi il testo originale e QUI trovi uno studio moderno )

Se sei riuscito a seguire il discorso fino ad ora, sarai come me stupito di come questa eclissi stia invitando il mondo a leggere questo testo.

Siamo in un momento di crisi e confusione a livello mondiale. Ora abbiamo bisogno di andare alla radice.

Così uno dei “rimedi astrologici” per questa eclissi è leggere regolarmente la Bhagavad Gītā .

Non hai una copia di questo libro?

Procuratela subito. Comprala prima dell’Eclissi, in modo da essere preparato.

Ti consiglio la versione “Bhagavad Gītā così com’è” di Swami Bhaktivedanta. 

(QUI trovi il testo originale e QUI trovi uno studio moderno )

l'eclissi lunare del 10 Gennaio 2020

Nella notte del 10 gennaio 2020 ci sarà un’Eclissi di Luna Penombrale. 

Ovvero l’eclissi sarò vista come una ombra che colorerà parzialmente la Luna. 

L’orario in cui l’eclissi lunare sarà attiva nel globo è dalle 18:07 alle 22:12 del 10 gennaio.

Anche se l’eclissi sarà parziale, ciò non esime dagli influssi che questo momento ‘delicato’ può proiettare su di noi, specialmente sulla nostra mente. 

Rahu e Ketu, i nodi lunari (ovvero i punti matematici in cui avvengono le eclissi), hanno il potere di ‘eclissare’ la nostra mente, di rendere le nostre emozioni torbide e di velare la nostra lucidità.

La Luna infatti, nell’Astrologia Vedica, è la diretta rappresentante delle funzioni psichiche e delle emozioni.

Perciò l’Eclissi di Luna è un momento adatto per raccogliersi e recitare mantra, per liberare la mente dall’influsso di Rahu che genera confusione, paura e ansia. 

La congiunzione Rahu e Luna crea infatti svariati disturbi a livello psicologico.


Ecco, in una società così nevrotica come quella in cui viviamo, non possiamo permetterci di non prendere serie precauzioni!

eclissi materiali o spirituali?

Un altro fattore da tenere in considerazione è se l’eclissi accade nel lato Ketu – ovvero il lato mistico e spirituale – o dal lato Rāhu, il lato materialistico. 

Le eclissi possono accadere da un lato o dall’altro dei Nodi Lunari (ascendente o discendente).

Rāhu (Nodo Nord) indica il lato materialistico della vita, preso da passioni e desideri. Rāhu ci fa “perdere” in questo mondo. 

Ketu (Nodo Sud) indica il lato spirituale, la visione più alta e la chiamata ad una missione. Ketu dà distacco e una prospettiva più ampia.

individua le 4 energie delle eclissi

Quindi ci sono 4 energie che vengono create dall’eclissi.

Queste quattro energie permettono di poter indirizzare le proprie preghiere in modo più mirato, perché l’eclissi amplifica una particolare energia. 

Le quattro energie sono le seguenti:

  • Eclissi Solare: l’energia si manifesta in un lavoro interiore. A che scopo?

    1) Se la Luna Nuova è con Rāhu: lo scopo è quello di migliorare il mondo che ci circonda.

    2) Se la Luna Nuova è con Ketu: lo scopo è l’emancipazione spirituale, la connessione con Dio.
  • Eclissi Lunare: l’energia si manifesta nel mondo, ti induce ad essere sociale, a stare nella società. Qual è lo scopo di stare nel mondo?

    3) Se la Luna Piena è con Rāhu: lo scopo è mondano.

    4) La Luna Piena è con Ketu: lo scopo è spirituale.

pregare secondo le 4 energie

Se pregherai in linea con le energie delle eclissi, i tuoi desideri verranno realizzati. 

Ma ricordati che il mezzo con cui “inviare” le tue preghiere a destinazione sono i Mantra:

  • Nell'Eclissi Solare Anulare del 26 Dicembre 2019, Luna/Sole sono con Ketu.

    Ciò vuol dire che lo scopo dell'Eclissi è l’emancipazione spirituale, la connessione con Dio.

    Abbiamo visto come Sannyasi, Tapasvi, Brahma, Śula, Parampara e Bhagavad Gītā Yoga siano combinazioni che mostrano un alto livello di spiritualità.

    L'etere sarà pieno di energia evolutiva (anche nel mezzo della Battaglia) e potremo sintonizzarci attraverso la preghiera e i mantra.

    Questo è un momento speciale per connetterti al tuo Sé più profondo (profondità garantita da Mula) attraverso un lavoro interiore.
  • Nell'Eclissi Lunare del 10 Gennaio 2020: la Luna è con Rahu.

    Ciò vuol dire che lo scopo dell'Eclissi è mondano.

    Puoi esprimere desideri sulla tua vita e questi si realizzeranno (se li supporterai con i giusti mantra).

    Ma attento a ciò che desideri, si potrebbe realizzare.

    Il mio consiglio è pregare perché il mondo divenga un mondo migliore.

    Puoi pregare affinché anche tu possa diventare uno strumento puro e coerente di questo cambiamento.

    Puoi pregare per il bene del mondo, la pace del mondo, perché tutti divengano più rispettosi dell’ambiente, degli animali e degli altri umani.

    Puoi pregare affinché ci siano leader e politici che portano avanti il benessere materiale e spirituale dei cittadini.

    Come diceva Gandhi: sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo.

pratiche di protezione per schermarsi dall'influsso di rahu nell'eclissi

Le pratiche (più o meno complicate) da compiere prima e durante l’eclissi sono rivelate da Matsya a Manu e codificate nel capitolo 67 del Matsya Purāṇa. In questo articolo ne elencheremo alcune (semplici e pratiche).

I punti principali sono:

  • Doccia purificante subito prima e dopo l’Eclissi,
  • Digiuno prima, durante e dopo l’eclissi (12 ore per l'Eclissi di Sole e 6 ore per l'Eclissi di Luna)
  • Mantra, meditazione e preghiere (un'ora prima, durante e un ora dopo l'eclissi)
  • Leggere i testi sapienziali (in questo caso la Bhagavad Gītā è ultra-consigliata)
  • Donazioni e carità​

digiuno: una dieta che da' buoni frutti

L’eclissi ha un influsso sul cibo, per cui sarebbe bene digiunare durante l’eclissi. 

È chiaro che bisogna evitare droghe, alcool e qualunque sostanza che possa amplificare l’effetto eclissante. 

Evitare soprattutto i cereali, se non si riesce nel digiuno completo. 

In particolare sarebbe meglio digiunare 12 ore prima e dopo un’Eclissi di Sole

Oppure 6 ore prima e sei ore dopo dall’Eclissi di Luna

Pensi di non riuscirci? 

Ok, dimezza i tempi 6 ore per Sole e 3 ore per Luna. 

Non riesci? 

Almeno un’ora…. 

Dopotutto non mi dici spesso che vuoi iniziare una dieta? 😅

Meditazione: apri le porte dell'eclissi

Durante l’eclissi è necessario recitare i mantra per essere protetti dall’energia oscura di Rāhu. 

Il Maha Mantra è il mantra più potente per la nostra era.

La Kalisaṃtaraṇa-upaniṣad dice a questo riguardo: 

“Al termine del Dvāpara-yuga – dopo aver percorso tutta la Terra – Nārada si reco da Brahmā e gli chiese: 

“O Signore come posso attraversare questo oceano detto Kali-yuga?”. 

Brahmā rispose: 

“Dalla tua domanda trarrà beneficio tutta l’umanità; ascolta il segreto nascosto nelle Śruti, scoprendo ciò si può attraversare il mondo del Kali-yuga: cantando i nomi della Persona Divina, di Nārāyaṇa, può essere cancellato il male del Kali-yuga”.

Nārada chiese ancora: 

“Quali dei santi nomi dobbiamo cantare?” 

Egli [Brahmā] rispose:

“hare kṛṣṇa hare kṛṣṇa

kṛṣṇa kṛṣṇa hare hare

hare rāma hare rāma

rāma rāma hare hare”

solo in questo modo, recitando i sedici nomi possiamo distruggere il male del Kali-yuga, non ci sono altri rimedi in nessuna parte del Veda.”

Ricordati che in questa Eclissi Anulare di Sole la recita e la lettura della Bhagavad Gītā hanno un potentissimo influsso protettivo ed evolutivo.

Ogni verso della Bhagavad Gītā è un mantra sanscrito molto efficace. 

(QUI trovi il testo originale e QUI trovi uno studio moderno )

Tra i rimedi supplementari si può recitare il mantra del Devata associato alla Nakṣatra (costellazione della Luna) in cui Luna e Sole si congiungono per formare l’eclissi.

no mantra no party

Soprattutto le Eclissi di Luna danno una particolare benedizione (phala-śruti). 

Se durante il periodo dell’eclissi recitiamo almeno due cicli di 108 volte del maha-mantra e allo stesso tempo esprimiamo un desiderio, questo si esaudirà molto presto. 

A seconda del nostro livello di coscienza ambiremo ad un desiderio materiale oppure ad una richiesta spirituale.

 

conclusione

Così ti auguro di passare questo momento delicato in modo protetto. Sfrutta l’energia dell’eclissi attraverso i mantra, la meditazione e la preghiera. Che queste eclissi possano portare trasformazioni positive nella tua vita. 

Che la parte luminosa prevalga sull’oscurità.

oṁ asatō mā sadgamaya

tamasō mā jyōtir gamaya

mr̥tyōrmā amr̥taṁ gamaya

Portami dalla falsità alla verità / dall’oscurità alla luce / dalla morte all’immortalità”.

Print Friendly, PDF & Email